Etichette

mercoledì 12 ottobre 2016

Come accendere un fuoco nei boschi

Spesso mi viene chiesto quale è la prima cosa da fare se ci si "perde" in un bosco. La mia risposta è: "trovare o costruirsi un riparo, accendere un fuoco, trovare dell'acqua ". Sappiamo infatti che in una condizione di emergenza le priorità sono (nella maggioranza delle condizioni): riparo-fuoco-acqua.

Accendere un fuoco partendo da zero, tuttavia, non è sempre la cosa più semplice del mondo; o meglio, è semplice (e sicura) se si rispettano alcune regola basilari...che purtroppo non tutti conoscono. Di seguito descriverò quindi il mio metodo per accendere un fuoco nei boschi con l'ausilio di una barretta di ferrocerio (se si hanno cerini o accendino si salterà la parte di accensione con la barretta). Ovviamente ci sono altri metodi altrettanto validi, ma questo è quello che uso io e che consiglio a chi volesse cimentarsi nel bushcraft.   

1. Scelgo un'area piana, sgombra da rami, arbusti, erba secca ecc. e la pulisco eliminando foglie e rametti morti


2. Cerco la legna per il mio fuoco, generalmente se ne trova anche senza dover tagliare alberi o grossi rami. NON raccolgo la legna da terra (di solito è umida), ma prelevo pezzi di rami secchi dagli alberi circostanti



3. Faccio tre mucchietti di legna, sottilissima, media, grossa


4. E' il momento di realizzare l'innesco: con il coltello ricavo sottili trucioli da un ramo secco, passandolo sulla superficie del legno quasi piatto. Se i trucioli sono fatti correttamente si piegano a forma di ricciolo, in caso contrario avremo trucioli troppo spessi e/o umidi che difficilmente si accenderanno




5. Piazzo nell'area prescelta due bastoni, lunghi circa un metro e piuttosto spessi, uno sopra l'altro a formare un angolo di circa 90°; serviranno per sostenere la piccola "piramide" di legna che costituirà il fuoco vero e proprio, per isolarla parzialmente dal terreno e per favorire il "tiraggio"



6. Metto i miei trucioli presso l'incrocio dei rami posti sul terreno. Per accenderli mi servirò della barretta di ferrocerio e del coltello (il tutto sotto l'attenta supervisione del mio cane Charlie :-)





7. Sfrego la barretta di ferrocerio con il mio coltello (dorso del coltello o lama, dipende), ottenendo la maggior quantità possibile di scintille per accendere i trucioli







8. Una volta accesi i trucioli, prendo i rametti più piccoli e ce li piazzo sopra con delicatezza (se serve ,soffio con forza sul fuoco per aumentare la quantità di ossigeno e favorire la combustione)




9. Il fuoco è acceso: adesso lo alimento con i rametti di dimensione media e poi con quelli più grossi, avendo cura di disporli "a capanna", in modo da formare un piccola piramide di legna. In questo modo il tiraggio è ottimale












10. IMPORTANTE: prima di andarsene, bisogna sempre spegnere accuratamente ogni traccia del fuoco, comprese le braci. Una volta sicuri che non ci sia più pericolo, è buona educazione coprire i segni del nostro fuoco con terra e detriti e non lasciare segno del nostro passaggio
  




Buon bushcraft!

(C) Alfredo Doricchi

Nessun commento:

Posta un commento